Site icon Global Science

Esero, al via il polo Stem italiano

Il nuovo European Space Education Resource Office italiano è stato inaugurato oggi, durante un evento presso l’agenzia spaziale italiana alla presenza di circa 200 studenti provenienti da diverse scuole superiori della capitale. Esero è un progetto congiunto tra Asi ed Esa che intende migliorare le abilità e le competenze degli studenti italiani nelle discipline tecnico-scientifiche.

L’evento, è stato aperto dal Direttore Generale dell’Asi Anna Sirica, e ha visto la partecipazione del commissario straordinario Asi, Piero Benvenuti, del direttore generale Esa Jan Woerner, di Giuseppe Valditara del Miur, dell’astronauta Luca Parmitano che ha salutato il pubblico presente con un videomessaggio.

Lo spazio, e i temi ad esso collegati, saranno utilizzati come un contesto innovativo per l’insegnamento e l’apprendimento delle materie Stem a scuola. Esero si rivolgerà principalmente agli insegnanti – chiave di accesso agli studenti – tramite formazione continua ed un’offerta didattica stimolante e all’avanguardia basata sul modello del mondo scientifico professionale reale. L’ufficio italiano di Esero sarà costituito da un Consorzio guidato dall’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali – e sarà parte del network Esero di Esa che include già quattordici uffici Esero in sedici Stati Membri dell’Esa.

Exit mobile version