Site icon Global Science

ExoMars, nuovi test sui paracadute

ExoMars Parachute MP1/4 Test Requesters: John Gallon Photographer: R. Lannom Date: 27-APR-2021 Photolab order: 070915/177693

Tempo di test per i paracadute di ExoMars. Il nuovo sistema di estrazione ad alta velocità e le nuove apparecchiature per le sacche dei paracadute, che verranno utilizzate per il prossimo test in programma a giugno,  sono state messe alla prova  presso il Jet Propulsion Laboratory della Nasa. 

Nello specifico sia Arescosmo sia Airborne System, le due aziende responsabili dei componenti dei paracadute, hanno lavorato alla risoluzione dei problemi riscontrati nei precedenti test. 

Ora, se tutto procede come previsto, il paracadute principale sarà sottoposto a una prova di caduta ad alta quota all’inizio del prossimo mese nella facility di Kiruna, in Svezia. Nel dettaglio il modello del veicolo di discesa che contiene il rover Rosalind Franklin verrà posizionato a bordo di un pallone stratosferico e verrà fatto cadere da un’altezza di 29 chilometri. 

La missione Esa-Roscosmos ExoMars, con il rover Rosalind Franklin e la piattaforma di superficie Kazachok contenuta in un modulo di discesa, richiede due paracadute principali, ciascuno dotato  di un proprio scivolo pilota per l’estrazione per rallentarli mentre si tuffano nella sottile atmosfera marziana. Il primo paracadute, largo 15 metri, si aprirà mentre il modulo di discesa starà ancora viaggiando a velocità supersonica. Invece il secondo, largo 35 metri, verrà utilizzato  nella fase successiva. 

 

La prova di estrazione dei paracadute  di ExoMars

 

Exit mobile version