Site icon Global Science

Ingenuity vacilla ma sopravvive

Fiato sospeso per Ingenuity. Il piccolo elicottero marziano, che ha già superato a pieni voti tutti gli obiettivi della sua missione, si è trovato di fronte a un ostacolo inaspettato durante il suo sesto volo.

La Nasa aveva deciso di estendere la vita operativa di Ingenuity per testare le sue capacità di scout aereo, in vista di future missioni scientifiche e di supporto al lavoro dei rover. E così, durante il 91esimo sol, l’elicottero si è innalzato per 10 metri prima di spostarsi verso sud-ovest di circa 150 metri. A quel punto avrebbe dovuto traslare di altri 15 metri verso sud, raccogliendo immagini dall’alto di quella zona marziana fino adesso mai immortalata durante i voli precedenti.

E invece la telecamera di navigazione è andata momentaneamente in tilt, causando la perdita di un’immagine ma soprattutto falsando tutte le immagini successive. Una sorta di effetto domino, che da quel momento in poi ha reso i dati raccolti da Ingenuity praticamente inutilizzabili.

La buona notizia però è che, nonostante questa anomalia, Ingenuity è stato in grado di mantenere il volo e atterrare in sicurezza sulla superficie marziana, entro circa 5 metri dal luogo previsto. Questo perché gli ingegneri del Jpl avevano progettato l’elicottero in modo tale da tollerare imprevisti anche significativi senza perdere stabilità. Il che fa ben sperare per futuri utilizzi di velivoli simili nell’esplorazione del mondo rosso.

Exit mobile version