Site icon Global Science

Espansione della troposfera, un effetto dei cambiamenti climatici

La troposfera terrestre – lo strato più basso dell’atmosfera – si sta espandendo a causa del cambiamento climatico. Lo afferma uno studio del National Center for Atmospheric Research di Boulder, Colorado pubblicato su Science Advances. 

Le misurazioni dei palloni meteorologici, effettuate nell’emisfero settentrionale negli ultimi 40 anni, rivelano che la troposfera  si è espansa verso l’alto a una velocità di circa 50 metri per decennio. Secondo quanto emerge dallo studio il cambiamento climatico sarebbe il responsabile principale di questo fenomeno.

«Si tratta di un segno inequivocabile del cambiamento della struttura atmosferica – ha detto Bill Randel,  co-autore dello studio – e questi risultati forniscono una conferma indipendente che i gas serra stanno alterando la nostra atmosfera».

La troposfera è lo strato dell’atmosfera in cui viviamo. Si estende dal livello del mare a un’altezza che va da 7 chilometri sopra i poli, a 20 km sopra i tropici. È lo strato dell’atmosfera che contiene più calore e umidità ed è anche il luogo in cui si verificano molti fenomeni atmosferici. L’aria nell’atmosfera si espande quando fa caldo e si contrae quando fa freddo e il suo limite superiore, chiamato tropopausa, si restringe e si espande naturalmente con il cambio delle stagioni.

I ricercatori hanno analizzato la pressione, la temperatura e l’umidità e li hanno uniti ai dati ottenuti dal Gps tra 20 e 80 gradi di latitudine nord. Così facendo hanno dimostrato che all’aumento del gas serra corrisponde una maggiore quantità di calore nell’atmosfera, con conseguente espansione della troposfera. 

Secondo lo studio, mentre la tropopausa è aumentata di circa 50 metri per decennio tra il 1980 e il 2000, tale aumento è salito a 53,3 metri per decennio tra il 2001 e il 2020. Anche se queste mutazioni sono state determinate anche da eventi naturali –  due eruzioni vulcaniche negli anni ’80 e il periodico riscaldamento del Pacifico El Niño alla fine degli anni ’90, secondo gli scienziati l’attività umana ha comunque rappresentato l’80% dell’aumento totale dell’espansione atmosferica.

La troposfera non è l’unica a subire modifiche a causa delle attività umane. Anche la stratosfera si sta riducendo, grazie al rilascio di gas che riducono gradualmente lo strato di ozono. Gli scienziati non sono ancora sicuri di come un aumento della tropopausa influenzerà il clima o il meteo. Una delle possibili conseguenze potrebbe riguardare gli aerei, che sarebbero costretti a volare più in alto per evitare turbolenze.

Exit mobile version