Site icon Global Science

L’Etna a colori con Prisma

In questa elaborazione nell’infrarosso a onda corta (Swir) fusa con alcuni canali nella luce visibile (corrispondenti alle bande del rosso, del verde e del blu, cioè Rgb) di un prodotto L2D, si nota il vulcano siciliano Etna immortalato da Prisma il 13 luglio 2021, in prossimità di una fase eruttiva iniziata circa 24 ore dopo.

Le zone più rosse corrispondono ad una maggiore riflessione (e/o emissione) rilevata in corrispondenza dei canali ad onda più lunga dello Swir, più vicini all’infrarosso termico rispetto agli altri canali che corrispondono al verde ed al blu.

Maggiore è l’intensità del rosso, maggiore è il livello di riflessione (e/o emissione) rilevata in questa porzione dello spettro elettromagnetico. È possibile quindi identificare alcuni punti caldi. 

Data/Information generated by Gabriele Impresario – Agenzia Spaziale Italiana, under an Asi License to Use; Original Prisma Product – © Asi – (2021). All rights reserved.

Exit mobile version