Site icon Global Science

Il Lunga Marcia 8 prova a riciclarsi

La Cina punta ai vettori riutilizzabili? Secondo quanto riporta Space.com in un articolo a firma di Andrew Jones, il Lunga Marcia 8 giunto allo spazioporto costiero di Wenchang per la sua seconda missione, potrebbe essere il primo vettore cinese che avrà il primo stadio riutilizzabile come il Falcon 9 di SpaceX.

Il Lunga Marcia dovrebbe essere lanciato tra fine Febbraio e i primi di Marzo per  trasportare 22 satelliti per le società spaziali commerciali cinesi, inclusi satelliti ottici e radar per l’osservazione della Terra.

Il produttore del razzo, la China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC), una gigantesca compagnia statale, aveva già dichiarato che avrebbe convertito il Lunga Marcia 8 in un razzo in grado di effettuare atterraggi verticali come fanno i razzi Falcon 9 di SpaceX, riavviando i motori del primo stadio per aiutarlo ad atterrare dolcemente.

Non vi è alcuna indicazione, tuttavia, se il prossimo lancio includerà test relativi all’atterraggio e al recupero del primo stadio e dei booster del razzo. La China Great Wall Industry Corporation (CGWIC), una società CASC che organizza contratti di lancio, ha affermato che la missione sarà la seconda nell’ambito dei lanci “Long March Express” per carichi utili commerciali.

Il Lunga Marcia 8 è alto oltre 50 metri, ha due stadi e due booster laterali. È progettato per lanciare circa 4,5 tonnellate di carico su un’orbita sincrona solare con un’altitudine di 700 chilometri, colmando una lacuna nelle attuali capacità di lancio cinesi. Il primo volo del Long March 8 è avvenuto a dicembre 2020, nel quale ha messo in orbita con successo cinque satelliti.

Il primo stadio Falcon 9 di SpaceX ha nove motori, di cui tre si riaccendono per effettuare una discesa motorizzata e un atterraggio dolce. Il primo stadio Lunga Marcia 8, tuttavia, ha solo due motori a razzo YF-100 (che bruciano cherosene liquido e ossigeno liquido), il che significa che entrambi i motori del primo stadio devono essere utilizzati durante gli atterraggi. Pertanto è necessario un maggiore controllo sulla spinta che producono per un atterraggio sicuro e controllato. Per questo motivo, CASC ha affermato che manterrà i due booster laterali attaccati al primo stadio del razzo per fungere da zavorra, il che significa che i motori non dovranno rallentare così tanto quando il razzo tornerà sulla Terra.

Nel frattempo le società private cinesi stanno  lavorando sui propri razzi riutilizzabili, con Deep Blue Aerospace che ha condotto un test di salto di 100 m lo scorso ottobre, mentre LinkSpace sta anche riprendendo i suoi piani di lancio di razzi.

Exit mobile version