Site icon Global Science

Si chiama ‘Freedom’ la capsula Dragon su cui volerà Samantha Cristoforetti

‘Freedom’ è il nome della quarta capsula Dragon che trasporterà per SpaceX un equipaggio nello spazio. Il lancio della missione Crew-4 è previsto il 19 aprile e la destinazione di Freedom sarà la Stazione Spaziale Internazionale (Iss).

«Il nome celebra un diritto umano fondamentale, e l’industria e l’innovazione che emanano dallo spirito umano libero», ha scritto su Twitter l’astronauta della Nasa Kjell Lindgren, comandante della missione Crew-4.

Al fianco di Lindgren voleranno due astronauti della Nasa, Robert Hines e Jessica Watkins, e l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea Samantha Cristoforetti. L’italiana Cristoforetti, inizialmente prevista come comandante della Stazione Spaziale internazionale per la Expedition 68, assumerà il ruolo di leader del Segmento Orbitale Americano (Usos) a causa dell’accorciamento della missione Crew-4 che ha portato a un nuovo piano di volo dell’Iss.

Come ormai da tradizione, il nome della navicella con cui l’azienda di Elon Musk porta in orbita gli astronauti viene deciso dall’equipaggio stesso. Le prime tre capsule sono state chiamate Endeavour, Resilience e Endurance.

In occasione della nuova navicella, l’equipaggio di Crew-4 ha voluto celebrare la storia del volo umano nello spazio, battezzando la propria capsula in onore del primo astronauta statunitense che volò nello spazio.

«Alan Shepard ha volato su Freedom 7 all’alba del volo spaziale umano. Siamo onorati di portare Freedom a una nuova generazione!» ha commentato sempre su Twitter Kjell Lindgren.

La missione SpaceX Crew-4 sarà in verità il quinto volo spaziale con equipaggio di SpaceX per la Nasa, se oltre alle tre missioni operative con equipaggio verso la Iss, si conta anche il volo di prova Demo-2, effettuato anch’esso con astronauti a bordo.

 

Immagine: l’equipaggio della missione Crew-4 di SpaceX. Crediti: SpaceX

Exit mobile version