Site icon Global Science

Artemis ferma al Pad 39B

Slitta ancora la prova bagnata per Artemis 1, il cui riavvio era previsto per il 9 aprile al Pad 39B del Kennedy Space Center, in Florida.

Il team della missione ha deciso di modificare la procedura del test dopo aver notato un problema con una valvola di controllo dell’elio che ha la funzione di impedire al gas di fuoriuscire dal razzo Space Launch System di Artemis 1. L’elio viene utilizzato per pulire le linee del motore prima di caricare e drenare il propellente.

«A causa delle modifiche alle procedure di carico richieste per il test, è previsto che le operazioni della wet dress riprendano con la chiamata alle stazioni martedì 12 aprile, e che il rifornimento venga riavviato giovedì 14 aprile», hanno scritto i funzionari dell’agenzia in un aggiornamento.

Questo non è il primo ritardo per le ‘prove in costume’ di Artemis 1. Il test, iniziato il 1 aprile, avrebbe dovuto concludersi circa 48 ore dopo, il 3 aprile. Ma durante le operazioni sono emerse diverse criticità, incluso un problema tecnico al sistema di ventole sulla torre di lancio mobile dell’Sls e a una valvola di sfiato della struttura.

Successivamente a questi ritardi le operazioni sono state interrotte per permettere alla missione Axiom-1 (Ax-1) di Axiom Space, pronta al lancio al Pad 39A, di partire verso la Stazione Spaziale Internazionale. L’Ax-1 è decollata l’8 aprile lasciando di nuovo campo libero al team di Artemis 1.

La Nasa non fisserà una data di lancio fino a quando la wet dress rehearsal non sarà completata e le squadre non avranno analizzato i dati risultanti, ma, a questo punto, è poco probabile che la missione decolli prima di giugno.

Exit mobile version