Site icon Global Science

Artemis-1, la Nasa annuncia tre possibili date di lancio

La Nasa sta lavorando per fissare tre possibili date di lancio per la missione Artemis 1, il volo inaugurale del vettore Space launch System e della capusla Orion: un test-chiave per il proseguimento del programma che ha come obiettivo il ritorno di astronauti sul suolo lunare. Le date prescelte sono: 29 agosto, 2 e 5 settembre.

Le tre finestre di lancio sono state comunicate lo scorso 20 luglio, nel giorno del 53° anniversario del primo sbarco sulla Luna.

«Confermeremo la data di lancio circa una settimana prima – afferma Jim Free, amministratore associato dei sistemi di esplorazione della Nasa – nel frattempo completeremo la revisione del sistema di volo, della capsula Orion e della procedura di splashdown nell’oceano».

L’ultima wet dress reharsal, la ‘prova generale bagnata’ di Artemis 1 è stata valutata positivamente dalla Nasa, anche se il team ha riscontrato una perdita di idrogeno nella linea del sistema di raffreddamento del motore dello stadio principale. Lo scorso 20 luglio i funzionari dell’agenzia americana hanno dichiarato che le riparazioni all’interno del Vehicle Assembly Building (Vab) stanno procedendo come previsto: il personale ha già sostituito un’unità di assemblaggio di navigazione e controllo e sta testando le batterie e controllando lo stadio di propulsione criogenico provvisorio che darà alla capsula Orion la spinta verso la Luna durante la sua missione.

Una volta completati i test all’interno del Vab, Sls verrà spostato di nuovo sul pad, presumibilmente intorno al 18 agosto.

La prima finestra di lancio si aprirà il 29 agosto alle 14:33 italiane e durerà due ore. Se Artemis-1 verrà lanciato con successo, la capsula Orion dovrebbe ritornare sulla Terra dopo 42 giorni, il 10 ottobre.

La seconda opportunità di volo è prevista il 2 settembre alle 18:48 italiane: in questo scenario la finestra di lancio prevista è di due ore e Artemis 1 ritornerebbe 39 giorni dopo, l’11 ottobre. L’ultima possibilità, il 5 settembre, include una finestra di lancio di 1,5 ore a partire dalle 23:12 italiane e vedrebbe Artemis 1 tornare 42 giorni dopo, il 17 ottobre.

La Nasa ha individuato altre finestre di lancio fino alla metà del 2023, nel caso in cui si verifichino problemi meteorologici o tecnici che potrebbero far slittare il lift-off.

Al momento i piani della Nasa prevedono di effettuare la prima missione orbitale con equipaggio Artemis-2 non prima del 2024, mentre il ritorno di astronauti sula superficie del nostro satellite è in programma per il 2025.

A bordo di Artemis-1 viaggerà anche il cube-sat Argomoon, ideato e realizzato su commissione dell’Agenzia Spaziale Italiana dalla società Argotec di Torino. Il suo compito sarà quello di fornire alla Nasa le immagini significative a conferma della corretta esecuzione delle operazioni del vettore Sls, che al momento del rilascio dei cube-sat non potrà inviare segnali verso Terra.

Crediti foto: Nasa Exploration Ground Systems

Exit mobile version