Site icon Global Science

Increspature blu su un pianeta rosso

Su Marte le immagini in falsi colori possono aiutarci a conoscere il suo tempo e la sua geologia. In questa elaborazione vengono mostrate una varietà di caratteristiche legate al vento sul Pianeta Rosso vicino al centro del cratere Gamboa. Dune di sabbia più grandi formano creste sinuose e cupole individuali.

Ci sono piccole increspature sulle cime delle dune, a pochi metri da cresta a cresta. Questi si fondono in mega increspature più grandi a circa 30 piedi l’una dall’altra che si irradiano verso l’esterno dalle dune. Le formazioni più grandi e luminose che sono più o meno parallele sono chiamate “Creste Eoliane Trasverse” (TAR). Questi TAR sono ricoperti da sabbia molto grossolana.

Le mega-increspature appaiono blu-verdi su un lato di un ritaglio di colore migliorato mentre il TAR appare di un blu più luminoso sull’altro. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i TAR si stanno muovendo attivamente sotto la forza del vento, rimuovendo la polvere più scura e rendendola più luminosa. Tutte queste diverse caratteristiche possono indicare da che parte stava soffiando il vento quando si sono formati. Essere in grado di studiare tale varietà così da vicino ci permette di vedere le loro relazioni e di confrontare e contrastare le caratteristiche per esaminare di cosa sono fatte e come si sono formate.

Credito immagine: NASA/JPL-Caltech/Università dell’Arizona; Editore: Yvette Smith

Exit mobile version