Site icon Global Science

Hubble ‘punta’ Ngc 4248

Hubble ‘punta’ Ngc 4248

La galassa Ngc 4248 vista da Hubble (Credits: NASA)

Un insieme di stelle scintillanti, gas e polveri che si staglia sullo sfondo scuro dello spazio: così, allo sguardo di Hubble, si presenta la galassia a spirale Ngc 4248, situata ad una distanza di circa 24 milioni di anni luce, nella costellazione settentrionale dei Canes Venatici (Cani da Caccia). Scoperta il 9 febbraio 1788 da William Herschel e nota anche come Leda 39641 e Ugc 7335, Ngc 4248 fa parte dello stesso gruppo della vasta galassia a spirale Messier 106.

Il ‘ritratto’ di Ngc 4248, scattato da Hubble con lo strumento Wfc 3 (Wide Field Camera 3), fa parte di un gruppo di immagini che il telescopio ha realizzato nell’ultravioletto nell’ambito di una specifica mappatura dedicata a 50 galassie vicine in cui sono presenti zone di formazione stellare. Questo ‘atlante’ di galassie comprende tutte le tipologie di forma, massa e struttura. Gli astronomi utilizzano i dati del repertorio di Hubble per approfondire sia i processi di formazione stellare in questa ‘famiglia’ di galassie, sia l’evoluzione degli ammassi di stelle. L’attenzione degli studiosi è puntata soprattutto sulle interazioni, nei meccanismi che portano alla nascita di nuovi astri, tra le proprietà della galassia che ospita la nursery e il mezzo interstellare, vale a dire i gas e le polveri che riempiono lo spazio tra le singole stelle.

Hubble, che due anni fa ha celebrato le sue ‘nozze d’argento’ con lo spazio, è stato lanciato il 24 aprile 1990 con lo Shuttle Discovery (missione Sts-31) e due giorni dopo è stato liberato nel cosmo dal braccio robotico della navetta. Il telescopio è ancora in piena attività e, in base ad un’estensione della sua missione approvata a giugno 2016, sarà operativo fino al 30 giugno 2021. Il testimone di Hubble verrà raccolto dal James Webb Space Telescope (Jwst), nuovo e ancor più potente telescopio spaziale, frutto di una collaborazione internazionale tra Nasa, Esa e Canadian Space Agency (Csa).  Il Jwst, che deve il suo nome a James Webb (amministratore della Nasa dal 1961 al 1968), ad ottobre 2018 verrà lanciato dalla base di Kourou in Guyana francese a bordo di un vettore Ariane 5. Per oltre due anni, quindi, Hubble si troverà ad operare insieme al suo successore in una sorta di scambio di consegne ‘cosmico’.

Exit mobile version